www.marcoandelena.it

Marco and Elena

Questo piccolo contributo al mondo web è per noi un modo per cristallizzare i momenti di una vita vissuta insieme.

Noi siamo una cosa sola; molte volte nel giorno; per sempre nella vita.

Font Size

SCREEN

Profile

Menu Style

Cpanel

1 Brisbane to Rainbow Beach

 

25 APRILE2013 - BRISBANE

PRANZO A SOUTH BANCK 42 DOLLARI

FRULLATI 1O DOLLARI

COLAZIONE DEL 26 MATTINA 20 DOLLARI

CENA RISTORANTE GIAPPONESE 85 DOLLARI

Hotel GEORGE WILLIAMS Dollari 150 AUD

Treno fino a Roma Street 32 AUD

 

Abu Dhabi piu 2 ore rispetto all'italia

Singapore piu 5 ore rispetto all'italia

Brisbane piu 8 ore rispetto all'italia

 

Siamo arrivati a Brisbane dopo un giorno e mezzo di volo ( per l’esattezza 27 ore, la prima tratta da 6 ore e 50 fino ad Abu Dhabi, la seconda tratta..la più lunga fino a Singapore e poi da Singapore fino a Brisbane a più 8 ore dall’Italia). Vedere l'alba dall'aereo sull'Australia è stata un emozione unica.

siamo partiti il 23 da Malpensa per fare scalo a Abu Dhabi (più 2 ore rispetto all’Italia) e poi a Singapore (più 5 ore rispetto all'Italia).l'aereo non era pienissimo in entrambi gli scali.

Abu Dhabi è come Dubai un'oasi nel deserto dove il lusso e l'aria condizionata la fanno da padroni. Singapore invece mi ha molto impressionato, l'aeroporto è grandissimo e ben tenuto, peccato esserci stati solo 40 minuti. Viaggiare per così tanto e dare scalo in aeroporti internazionali si ha la possibilità di vedere cose e persone di ogni genere, razza e cultura. L’aeroporto di Abu Dhabi è un miscuglio di etnie da ogni parte del pianeta e il solo guardarsi attorno fa apprendere la geografia del mondo intero.Questa mattina siamo arrivati a Brisbane, la capitale del Queensland. Una città magnifica, verde, assolata, con un sacco di gente, un sacco di bei posti all'aperto dove mangiare, riposare, fare il bagno e rilassarsi sotto il sole. un sacco di biciclette e gente sportiva. Brisbane è una città a misura d’uomo anzi a misura di Australiano, i negozi sono semplici e colorati, la gente cammina per strada in ciabatte con l’aria serena e rilassata di chi non sa bene cosa farà domani e appunto per questo è contenta di godersi la giornata così come viene.

 

abbiamo fatto subito un giro appena arrivati all'Hotel (Hotel George Williams – 317-325 George St. Brisbane QLD 4000) perché' la voglia di mettere i sandali e i pantaloni corti era troppo forte per aspettare il riposino, così ci siamo cambiati e siamo usciti a piedi. oggi a Brisbane è festa, si festeggia l'Anzac day e la gente è a casa dal lavoro e riversata nelle strade e nel quartiere di South Banck.

le passeggiate a piedi nel giardino botanico e sui ponti che attraversano il fiume sono incantevoli, il verde e il profumo dei fiori ti fa pensare che qui si  vive davvero bene. la gente è allegra, semplice e multietnica. dopo aver pranzato in un localino all'aperto il sonno ha preso il sopravvento cosi anche noi ci siamo messi sull'erba verde e abbiamo schiacciato un pisolino.tornati in camera, ci siamo riposati un attimo e siamo usciti di nuovo...era un peccato non sfruttare questa giornata a Brisbane. questa sera siamo andati a cena sempre a South Bank il luogo dove la gente si ritrova per mangiare e fare festa e dopo una piacevole cenetta orientale abbiamo fatto due passi nella sera calda e umida di Brisbane prima che il sonno prendesse definitivamente il sopravvento.è stato un viaggio lungo, ma so già che la pazienza sarà ripagata al 100% strada facendo. domani si ritira il camper...la nostra casa per i prossimo 17 giorni...non vedo l'ora di esplorare cose nuove.

 

 

 

26 APRILE2013 - BRISBANE - CALOUNDRA

SPESA AL SUPERMERCATO 118 DOLLARI

CAPER 1016 AUD

TAXI 15 AUD

CAMPING BIG4 - 41

FISH & CHIPS 23

PRELIEVO BANCOMAT 90 AUD

PREPAGATE OPTUS 90 AUD

 

Non ci siamo svegliati presto questa mattina, perché le ore di sonno da recuperare erano molte, alle 8 siamo scesi dal letto, doccia al volo e colazione con uova strapazzate, bacon e pane tostato con marmellata.

 

Siamo usciti a piedi per andare ad acquistare due prepagate per i telefoni da sostituire alle nostre SIM della 3  che in Australia non funzionano e ti fanno spendere un sacco di soldi e a verificare che il prelievo con carta di credito funzionasse.

già la mattina 23 gradi, sole e una magnifica atmosfera di vacanza...che spettacolo.

Chiamiamo un taxi che ci porti a ritirare il nostro mezzo di trasporto e arriviamo finalmente allo Space Ship.

Il nostro camper che ci farà da casa per i prossimi 17 giorni non è di primo pelo forse nemmeno di secondo, ma funziona, ed ha tutto quello che ci serve: un volante grande, sospensioni molli, un frigorifero una dispensa e porta bagagli capiente e quando fatto un letto comodo.

Devo dire di essere soddisfatta, non è male essere semplici soprattutto quando la semplicità diventa funzionale.

Dopo aver firmato i documenti, aver ascoltato un australiano velocissimo, siamo partiti alla volta di Bribie Island, l'unica isola alla quale si può accedere in auto perché collegata alla terra ferma da un ponte.

Tranquilla, verde e con le tipiche casette in legno australiane, Bribie è davvero un posto dove riposare lontano da tutto e da tutti. il mare è bello e la spiaggia lunghissma.

qui facciamo la spesa in un grande supermercato pieno di cose che da noi in Italia non ci sono e pieno di schifezze con un sacco di grassi...hihihihi ma abbiamo fatto i bravi ed abbiamo preso frutta e verdura, carne e le cose per fare colazione...lo spazio dopo tutto e ‘quello che è.

Usciamo da Bribie per andare a vedere le Glass House Mountains, i 16 coni vulcanici che si ergono all'interno di una zona verdeggiante da cui si può vedere un ottimo panorama.

Prendiamo una strada leggermente sterrata e malmessa...ma poco perché con il nostro vissutissimo camper non possiamo permetterci di fare gli eroi altrimenti ci lascia le penne ..hihihih

Arriviamo a un paesino di 4 case e un magnifico campo da golf...lungo la strada parecchi cartelli indicano la presenza di koala..ma alla vista nemmeno uno...uffa.

ci dirigiamo verso Caloundra, non è tardi ma come primo giorno vogliamo arrivare al camping con la luce e vedere come assestarci prima che faccia buio.

troviamo l'ultima piazzola alBIG4 (vedi nome e indirizzo nella pagina Info Utili prima di Partire)...si l'ultima perché ieri era festa e gli australiani sono tutti in giro a fare festa...quindi camping pieni.

il camping è bellissimo, tranquillo anche se pieno e attrezzatissimo. tre aree BBQ, zona cucina, con cottura, microonde, frigorifero e zona lavaggio stoviglie..i bagni sono pulitissimi,e super attrezzati...devo dire niente male affato e visto il clima domani mattina colazione all'aperto sotto la veranda del BBQ.

che dire, dopo aver mangiato un fish & chips guardando il mare e la luna che sorgeva, con il profumo di salsedine e di pesce fritto siamo tornati al camping, assettato per la notte e dopo aver visto che alla fine è davvero comodo...ci prepariamo per la nanna.

domani altro giro,...dove? mah...credo che basti partire e andare, perché ogni posto qui merita di essere vissuto.

 

27 APRILE2013 - CALOUNDRA - RAINBOW BEACH KM 260

SPESA AL SUPERMERCATO 38 AUD

CAMPING TTP - 66,60 PER DUE GG

BENZA 30 AUD

 

anche questa mattina tra una cosa e l'altra ci siamo svegliati alle 7 passate. il sole già alto e caldo.

abbiamo iniziato con una splendida colazione vicino al BBQ e la giornata ha preso un ottima piega.

siamo partiti alla volta delle Kondalilla Falls attraverso una bella strada panoramica che si inerpica su e giù per il paesaggio a volte montano a volte marittimo.

le Kondalilla Falls è di fatto un percorso nella foresta lussureggiante che porta ad una grande cascata con un salto di 80mt e per arrivarci si fa un circuito di 4 km e mezzo all'interno della foresta pluviale...bellissima e ricca di vegetazione mai vista prima.

la cascata è davvero bella e l’anello su e giù per la foresta si chiude con un altra piccola cascata che forma una bella pozza d'acqua ideale per fare le foto...qualcuno anche il bagno ma non mi da tanta fiducia.

facciamo un salto alle seconde cascate meno famose ma vicine alle Kondallilla, sulla strada un attrezzatissimo Info Point ci da tutte le informazioni del caso.. ma solo per una foto, perché la mattina ormai è terminata ed è già mezzogiorno...cavolo il tempo sta volando.

decidiamo di dirigerci verso la costa per vedere le spiagge e l'oceano. Il sole è alto alternato alle nuvole ma quando esce è davvero caldo..che spettacolo.arriviamo a Coolalola Beach un punto dove la gente fa surf ma oggi il mare non è cosi mosso da regalarci qualche onda perfetta da fotografare.

 

passiamo anche le spiagge di CoolumBeach e Peregian Beach dove il sole la fa da padrone e la sabbia è magnifica, ma non possiamo fermarci perché con i giorni di festa abbiamo il timore che i camping siano pieni e quindi decidiamo di trovare il camping in un buon orario e poi eventualmente andare in spiaggia.

cosi ci dirigiamo a Noosa..bellissima ma meglio ancora è la vicina Noosaville con case da sogno e strade ben tenute, fiori ed erba tagliata.

facciamo un pranzo merenda e poi ripartiamo alla ricerca del camping ma fuori da Noosaville perché domani c’è una gara ciclistica, chiudono la strada ed abbiamo paura di restare bloccati li.

Decidiamo quindi di arrivare fino a Rainbow Beach facendo una strada circondata di eucalipti (ma nemmeno un koala) e con il sole al tramonto bellissima e poco trafficata se non dalle jeep con le gommone che tornano probabilmente da Fraser Island...si perché da Rainbow Beach si parte per Fraser...la nostra meta di lunedì credo.

arriviamo a Rainbow che il sole ormai è andato ma per fortuna al campeggio c’è posto e quindi decidiamo di stare per due notti in modo da poter andare a Fraser lunedi mattina.

Il frigorifero del nostro camper ancora non funziona...ma abbiamo capito perché...no bugia Marco ha capito perché, il fusibile era bruciato,. Un cambio al volo...e adesso...fffrizeraaaaaaa.

Facciamo la spesa al supermercato di fronte, uova, carne e due altre cose e poi ci prepariamo la cena al BBQ con due bistecche e insalata.

Rainbow Beach di fatto è una strada che termina alla spiaggia. da una parte e dall'altra ci sono alcuni negozi indispensabili, camping resort e case....bellissime case, con le vetrate a tutta parete con vista sull'oceano...quelle davvero mi piacciono...chissà com’è svegliarsi davanti al mare di Rainbow beach la mattina e avere un unico grande pensiero….come sfruttare la giornata! Mi piacerebbe davvero provare questa sensazione.

Nel tardo pomeriggio siamo andati a scoprire la CARLO SAND BLOW una duna di sabbia bianchissima al centro di Rainbow Beach. È molto particolare perché è una duna di sabbia solitaria in mezzo a un paesaggio quasi montano che si staglia sull’oceano con un panorama magnifico.

Il mio racconto è stato piacevolmente interrotto dall arrivo del vicino di campeggio che ci ha aiutato prima a cambiare il fusibile e poi ci ha dato qualche indicazione di cosa vedere e cosa fare salendo verso Cairns...che fatica però capire l'australiano...Marco è bravo ma io non molto emi piacerebbe dire e capire di più...uuuufffa.

Domani ci informeremo per Fraser Island, perché il tipo australiano ci ha detto che un giorno è poco per vederla ma io ho visto tour di un giorno sulla guida e non mi sembravano male anche perché il costo non è irrisorio.

ora via a nanna...sperando che domani ci sia il sole.

 

28 APRILE2013 - RAINBOW BEACH

SPESA AL SUPERMERCATO 14,90 AUD

FRASER ISLAND DOMANI PER DUE 320 AUD

FISH E CHIPS 20 AUD

 

oggi è stata una giornata a dir poco magnifica.

sole, spiaggia meravigliosa, caldo sembra davvero estate altro che inizio autunno.

siamo rimasti tutto il giorno a Rainbow Beach e ci siamo goduti il mare che oggi era davvero magnifico, speriamo siano uscite delle belle foto perché portare a casa cose come queste sarebbe splendido anche se la realtà è moooolto meglio e non possiamo regalarla a nessuno se non portandolo qui di persona.

la mattina è iniziata con una leggera pioggerellina che non faceva presagire nulla di buono, poi il sole è arrivato e ci ha permesso di fare il bagno con onde da surf.

siamo rimasti in spiaggia fino alle 13 e poi abbiamo deciso di mangiarci una mela e partire per un mini viaggetto alla scoperta dell'altra spiaggia raggiungibile dall'altra parte dell'isola.

Inskip Point è davvero magnifica al contrario della spiaggia del mattino è completamente sotto vento e vicinissima a Fraser Island, tanto che si possono vedere le jeep in coda per prendere il traghetto di ritorno...le jeep sarebbe stato bello fare Fraser in jeep solo noi due,,,ma il costo era proibitivo.

Fraser solo a vederla da lontano sembra magnifica....speriamo che domani sia una bella giornata di sole per godercela appieno.

questa sera abbiamo cenato alle 17.30 con fish & chips e una banana....che strano, alle 17.30 c’è buio.

Anche questa sera una piacevole conversazione con una ragazza Belga-Australiana di nome Ingrid che ci ha dato tanti consigli utili su cosa vedere e soprattutto su cosa non vedere...è stata gentilissima e molto piacevole.

 

Lei abita vicino a Brisbane..a un ora di auto di fronte a Moreton island.

Che bello giornata, non poteva concludersi meglio...speriamo che domani ci sia il sole e che la sveglia suoni....hihihihih

 

29 APRILE2013 - RAINBOW BEACH - FRASER ISLAND

 

Oggi giornata splendida a Fraser Island con due compagni di viaggio incredibili...una ragazza Australiana ma di origine Belga (Ingrid) e un ragazzo Belga suo compagno (Dirk).

Abbiamo fatto delle bellissime conversazioni, o meglio Marco ha fatto conversazione io ho ascoltato tanto… ma mi serve un sacco!!!!

Ingrid e Dirk. Lui camionista in Europa abita in Belgio  e lei impiegata in banca a Brisbane, separata e con un'unica idea fissa in testa…viaggiare. A settembre Ingrid lascerà il lavoro, si licenzia per un anno e con Dirk hanno progettato un viaggio intorno al mondo passando da un capo all’altro della terra.

Torniamo al racconto di Fraser Island...isola magnifica e selvaggia, dove la strada è una lingua di sabbia bianca che attraversa la foresta tropicale..davvero incredibile. La nostra guida un Ranger molto simpatico parla un australiano strettissimo e non abbiamo praticamente capito un cavolo di quanto ci ha raccontato.Siamo stati a Fraser tutto il giorno...ma è volata, ci vorrebbe più tempo ma attraversarla in solitaria deve essere davvero una sfida, perché' tra gli animali, i serpenti i dingo la marea le tracce di sabbia e tutto ciò che c’è di nascosto e non si vede...beh....devi crederci veramente.

 

Questa sera siamo rimasti ancora a Rainbow Beach perché si è fatto tardi al ritorno da Fraser...ma domani si parte per Bundabergh.

Altra strada...altra avventura.

i consigli di Ingrid sono stati preziosi e cercheremo di tenerli buoni durante il viaggio. È stata una compagna di giorni interessanti, ci ha permesso di fare molta conversazione in inglese parlando della cosa più bella al mondo….viaggiare.

Ora a nanna, dopo aver chiacchierato con una ragazza Toscana mimetizzata in mezzo agli australiani.

Domani....chissà' dove ci porta domani...

Diari di Viaggio

 
 

  

Sei qui: Home DIARIO DI VIAGGIO Brisbane to Rainbow Beach